Mar
14

La ghianda dell’amore

Filed under (Psicologia) by Antonio Dessì on 14-03-2015

Ogni essere umano conserva in sé una ghianda dell’amore. Chi sotto la neve, chi sotto la sabbia del sole cocente del deserto, chi in un cassetto vecchio e insignificante, e a volte sembra così inutile e morta da non considerarne più l’esistenza e si può pensare di non averne più bisogno. Paura, dolore … Eppure, per quel che ho il privilegio di vedere, tutti hanno bisogno d’amore, imparare a darlo e imparare a riceverlo, per poter avere due ali e sentirsi finalmente liberi, leggeri e rompere la gabbia che per tanto tempo si è chiamata vita. La primavera è il momento migliore per i germogli e per vedere la piccola ghianda innalzarsi in piccola quercia. Quella primavera non è certo fuori di noi, anche se i colori, il tepore delle giornate di Marzo possono illudere che sia così. Ma capire quale occasione di primavera rappresenta una possibilità per poter cambiare.

(Antonio Dessì)



1 commento

roberta on 15 Marzo, 2015 at 09:52 #
    

Veramente molto bella la metafora che fa dell’amore una quercia che, per antonomasia, è l’albero della forza, della resistenza e della longevità.
Grazie,leggerò ancora i suoi articoli.
Buona domenica.